Lo psicologo con i giovani atleti

Tempo di lettura: 1 Minuto
lo psicologo con i giovani atleti

Più volte mi è capitato di essere contattato da genitori di atleti, anche molto piccoli (8-10 anni), per dei problemi nell’approccio all’attività agonistica. Spesso la preoccupazione nasce da alcune gare andate male, dal cattivo rapporto con l’allenatore, dalla mancanza di motivazione nel continuare a competere. Ma è possibile intervenire anche quando chi ha bisogno di aiuto è un bambino?

Premettendo che bisogna sempre tener presente che un giovane atleta è psicologicamente ancora in fase di sviluppo, prima di provare a risolvere una difficoltà è sempre bene:

  • capire le ragioni del problema, perché a volte può essere del bambino, altre del contesto (allenatore, compagni di squadra, etc..) e chiaramente questo cambia di molto la necessità di un intervento;
  • pianificare un’azione mirata di aiuto, tenendo sempre conto dell’età della persona in questione.

Interventi a seconda della fase di crescita

In un precedente articolo ho descritto il modello L.T.A.D. (Long Term Athlete Development, in italiano Sviluppo a Lungo Termine dell’Atleta) ideato da Istvan Balyi (2001), secondo cui fino (più o meno) ai 12 anni lo sviluppo mentale dell’atleta dovrebbe essere integrato nell’allenamento, in un programma finalizzato al divertimento e allo sviluppo delle abilità sportive generali. Seguendo queste indicazioni, se non ci sono problematiche particolari, tendo a svolgere i miei interventi con i bambini in gruppo all’interno di progetti costruiti ad hoc con federazioni e società. Questi potrebbero favorire, ad esempio, la motivazione alla pratica sportiva, la socializzazione e lo sviluppo cognitivo ed emotivo, appunto, dei giovani atleti.

Dai 12 anni è più frequente che io inizi a lavorare anche singolarmente con i piccoli sportivi. Solo dai 15 anni circa in su valuto di approfondire gradualmente tutti gli aspetti tipici di una buona preparazione mentale.

Bibliografia

Balyi, I. (2001). Spot system building and long term athlete development in Canada. The Official Publication of the Canadian Professional Coaches Association, 8(1), 25-28.

Vuoi contattarmi per informazioni o conoscermi? Compila il modulo qui sotto.

HomeChi SonoAttivitàApprofondimentiContattami

FacebookInstagramYoutube