I genitori degli atleti

Tempo di lettura: 2 Minuti
i genitori degli atleti

I genitori sono una categoria spesso sottovalutata nello sport. Il loro impegno si manifesta nel tempo dedicato (quanti si devono organizzare per portare i bambini ad allenamento?) e negli investimenti fatti (le spese per i corsi e le eventuali trasferte, a volte, non sono trascurabili). Eppure, quando si parla di miglioramento della prestazione, sono visti come attori marginali.

Nella mia attività ho avuto modo di conoscere tanti genitori preoccupati per la carriera agonistica dei figli, ma anche per il loro stesso comportamento. Mi sono state fatte tante domande, ad esempio come è meglio agire quando si nota che c’è un problema (di qualsiasi natura).

I miei Consigli

Basandomi sulla mia esperienza e i racconti dei diretti interessati, credo sia possibile fornire cinque suggerimenti che spero possano essere utili a madri e padri per aiutare i loro piccoli atleti nella loro crescita, non solo sportiva.

  1. Riconoscere e gratificare gli sforzi fatti, non le abilità. Credo sia opportuno far capire che si è orgogliosi di quanto dimostrato, non necessariamente attraverso dei premi, ma anche solo a parole (es. “Sono orgoglioso di te!”).
  2. Incoraggiare a fare sempre meglio. Subito dopo una cattiva prestazione si può anche criticare, ma preferibilmente in modo costruttivo.
  3. Lasciare ai figli la possibilità di sperimentarsi, anche di sbagliare. Provare a dare autonomia ai ragazzi, per imparare da soli come svolgere un compito. Ovviamente si può intervenire se necessario, magari quando l’ostacolo è “troppo alto” o le conseguenze di un fallimento sono da evitare (es. situazioni di pericolo).
  4. Affrontare con loro le situazioni difficili. Capire insieme cosa stanno passando, ragionare su eventuali problemi e possibili soluzioni, dimostrando vicinanza.
  5. Rispettare gli altri (allenatori, arbitri e avversari). Rappresenta un modo per dare il buon esempio e sperare che lo stesso sia riprodotto in campo dai giovani atleti.

Ci tengo a sottolineare che questa lista è di carattere generale, ogni consiglio va adattato e usato a seconda dei contesti. Ad ogni modo, ho notato nel tempo che spesso permettono di ottenere un miglioramento della relazione tra genitori e figli.

Vuoi contattarmi per informazioni o conoscermi? Compila il modulo qui sotto

HomeChi SonoAttivitàApprofondimentiContattami

FacebookInstagramYoutube